DEPIOMBATURA RUVECO®.

LA CONTAMINAZIONE DA PIOMBO

Gli ottoni anche a basso contenuto di piombo, largamenti usati nella fabbricazione di valvole e rubinetti, contamino l’acqua potabile.
Il piombo è un contaminante che si accumula nell’organismo e manifesta la sua tossicità già da concentrazioni minime di 80-100 microgrammi/litro nel sangue. E’ particolarmente pericoloso per i bambini a cui viene compromesso lo sviluppo psico-fisico.
Per queste ragioni le normative dei vari paesi riguardo all’acqua potabile stanno allineando i valori massimi di piombo ammessi al livello consigliato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità di 10 microgrammi/litro.

IL PROCESSO

Il processo RUVECO® permette di eliminare in maniera semplice, efficace ed economica il piombo dalla superficie dell’ottone. I prodotti trattati con questo specifico processo rispettano pienamente le nuove normative sul rilascio del piombo nell’acqua potabile.
Il processo consiste nel trattamento di valvole o rubinetti in una serie di bagni opportunamente formulati per la depiombatura, lavaggio e finitura, e in un sistema di rigenerazione dei bagni di trattamento per il riciclo.
L’esperienza industriale con il processo RUVECO® ha dimostrato che il rilascio di piombo dei prodotti trattati è risultato sempre inferiore ai 10 microgrammi/litro consigliati dall’OMS rispettando le normative in vigore come l’americana NSF61.

IL PROCESSO RUVECO® E’ L’UNICO CHE SI PUO’ USARE ANCHE SU ARTICOLI GIA’ CROMATI IN QUANTO NON PROVOCA MACCHIE E CORROSIONI SUL DEPOSITO.

US PATENT N° 6,284,053B1 – EU PATENT 1 134 306

La società “La Tecnogalvano s.r.l.” proprietaria del brevetto e del processo è in grado di coadiuvare le aziende nell’ottenimento delle certificazioni di prodotto secondo le norme nazionali ed internazionali sulle acque potabili.